blue blue blue blue blue blueblue
blueblue
blue
QUANDO I CANALI DIVENTANO BRAND
Retecapri sempre piu' competitiva
 

Alla V Conferenza Nazionale sulla DTT del 3 e 4 maggio scorsi non poteva mancare ReteCapri, emittente nazionale indipendente, la prima e unica che trasmette dal Mezzogiorno d’Italia sin dal 1982.

Un’emittente storica che la stessa DGTVi, associazione organizzatrice dell’evento che fa capo a Rai e Mediaset, definisce come

“canale tv nazionale indipendente generalista che trasmette dall’82 dal Mezzogiorno d’Italia” che “ha una programmazione basata su film classici e d’autore, intrattenimento, informazione, approfondimento e attualità”.

Con il passaggio al digitale terrestre, l’emittente dei faraglioni si è dimostrata altamente competitiva grazie a scelte editoriali mirate a precisi investimenti per confermare ReteCapri tra le prime 10 emittenti nazionali presenti sul telecomando. In proposito, riguardo la regolamentazione dell’LCN (Logical Channel Numbering), l’editore Costantino Federico ha già ribadito il legittimo diritto riguardo al quale ha precisato (come ha riportato anche Il Sole24Ore) che

“Nel sistema la fanno da padroni i monopolisti Mediaset e Rai cioè Milano e Roma ed è quindi naturale chiedere che vengano assicurate da Agcom e MSE-Com elementi di tutela e di protezione per chi opera ed investa a sud di Roma visto che tutto il mondo della televisione è terreno esclusivo di aziende radicate al Nord o al massimo a Roma.
Se federalismo deve esserci lo sia anche in televisione tutelando anche l'unico network del mezzogiorno, cioè ReteCapri”.

Stesso discorso sul fronte delle frequenze, dove l’emittente caprese rivendica un secondo mux che, pur già operante, non è stato ancora assegnato generando un profondo squilibrio di mercato rendendolo non concorrenziale.
Al di là delle questioni già note su LCN e frequenze, oltre alle motivazioni storiche avanzate da ReteCapri (tra danni subìti dal duopolio nel mercato analogico e “anzianità di servizio”)

la Tv caprese si è presentata al convegno di Milano con una nuova filosofia di marketing ben studiata in rapporto all’evoluzione del mercato.

Oggi, infatti, ReteCapri non è più rappresentativa soltanto di un flusso legato a sé stessa, ma diventa brand di cui fanno parte altre emittenti che insieme si identificano sotto il marchio “Made in Capri”. Nel proliferare delle reti e delle piattaforme, dunque, ReteCapri ha inteso valorizzare la propria immagine, senza limitarsi ai soli contenuti, ma delineando il target e utilizzando un media mix per ottimizzare gli investimenti.

Con questa idea, i canali sono diventati brand. Con il digitale terrestre la proliferazione dell’offerta sta diventando sempre più evidente, e così l’idea di sfruttare il potenziale di brand di canale e di piattaforma mira a convogliare meglio le scelte degli utenti incrementando la fidelizzazione.
Con il marchio “Made in CapriReteCapri, insieme alle altre tv digitali capresi, offre un preciso flusso di contenuti accomunati da un’unica filosofia: rappresentare la tradizione, la cultura e l’identità Mediterranea, una proposta unica nel suo genere non solo in Italia, ma addirittura in ambito internazionale.
Uno specchio ben preciso di una vasta area geografico-culturale che trova solo in ReteCapri il legittimo rappresentante televisivo.

Con il suo mux nazionale, ReteCapri è affiancata da CapriStore (tv dedicata al commerciale), RadioCapriTelevisiON (tv musicale) e RadioCapri (storica radio locale oggi presente anche a MonteCarlo, Bormio e Livigno). Ci sono poi in arrivo CapriGourmet (tv dedicata all’enogastronomia mediterranea), CapriFashion (tv di moda, tendenze e stili) e CapriCasinò, (tv legata al gioco). ReteCapri è anche impegnata sul fronte dell’Alta Definizione con il prossimo sbarco di canali dedicati, oltre ad una guida interattiva, CapriGuide, che farà luce su tutta l’offerta del parco emittenti “Made in Capri” orientando il telespettatore nella scelta.

Del parco fanno parte anche molte altre tv tematiche, un’offerta che può essere consultata su questo portale di recente realizzazione www.capri.tv. dove sono riportati tutti i profili delle tv oltre alle preziose indicazioni su come riceverle. informazioni complete che nessun editore, pubblico o privato, ha saputo sintetizzare in maniera così efficace ed efficiente.

ReteCapri, dunque, si pone perfettamente in linea con il nuovo mercato della tv digitale terrestre evitando il disorientamento, e si presenta con tutte le carte in regola per il prossimo posizionamento sul telecomando tra le prime 10 emittenti nazionali e sull’assegnazione di un secondo mux dei 5 che a breve saranno messi in gara.

 
Page deign by Com.invest s.r.l. Via Li Campi 19 - 80073 Capri Na - P. I. 04764940633 -